Fangoterapia

I fanghi sono melme ipertermali risultanti dall'intima commistione di una parte solida (argilla) e di una liquida rappresentata dall'acqua termale
Per ottenere un fango maturo occorrono circa sei mesi, a questo punto il fango è pronto per essere utilizzato. Viene riscaldato mediante sistema di manicotti termici disposti attorno alla tubatura attraverso la quale viene prelevato e quindi trasportato al reparto, fino ad una temperatura ottimale di 46-48°C, pronto per essere applicato sulla cute del paziente, sui punti articolari da trattare.
Il tempo di fangatura medio è di 15 minuti, ma può essere variato in relazione allo stadio psicofisico del paziente.
Normalmente alla fangatura fa seguito il bagno in vasca o piscina termale.

Applicazioni:

  • reumoartropatie croniche degenerative (osteoartrosi)
  • fibrositi e fibromiositi croniche (periartriti scapoloomerali croniche)
  • esiti post traumatici
  • spondiliti, spondilolistesi